Archivio mensile:novembre 2015

Amazon presenta droni per effettuare consegne in 30 minuti – Video

(AGI) – Roma, 30 nov. – Amazon ha presentato per la prima volta
in pubblico un prototipo dei droni in grado di effettuare
consegne ai clienti finali in mezz’ora. La presentazione e’
avvenuta, non a caso nel giorno del Cyber monday e cioe’ il
lunedi’ in cui si prevede un boom delle vendite online negli
Usa.
Secondo il Wall Street Journal i droni di Amazon dovrebbero
essere disponibili gia’ dal prossimo anno, se le autorita’ di
volo Usa lo consentiranno e saranno in grado di volare per 15
miglia a un’altezza di circa 130 metri. Secondo Jeff Bezos, il
fondatore di Amazon, un giorno sara’ normale vedere i droni
consegnare merce come lo e’ oggi vedere un furgone della posta
consegnare un pacco. (AGI)

Vai sul sito di AGI.it
Source: Agi

Doodle 'dai capelli rossi' per Lucy Maud Montgomery

(AGI) – Roma, 30 nov. – Doodle ‘dai capelli rossi’ per il
141esimo anniversario della nascita di Lucy Maud Montgomery, la
scrittrice canadese ‘madre’ del classico della letteratura per
ragazzi ‘Anna dai capelli rossi’. Il doodle di Google e’
composto da tre immagini animate: una con la storia della torta
sbagliata, una in cui Anna corre con le amiche lungo il fiume e
la terza della vispa e sempre sorridente ragazzina ‘tutta
lentiggini’ che scrive una lettera su un prato. Lucy Maud
Montgomer inizio’ giovanissima la sua carriera di autrice,
anche se raggiunse la fama solo nel 1908 con la storia
dell’orfana Anna. Il successo la porto’ a proseguire fino a
scrivere una saga dedicata all’incredibile ragazzina magra
magra e ‘tutta occhi’ che risponde con vitalita’, sogni e
fantasia alla crudelta’ della vita che la rende orfana da
piccolissima e alla ricerca di una stabilita’ familiare che
tarda ad arrivare. Anna rivive anche negli anni ’80 in un
celebre cartone animato giapponese che in Italia registra un
boom di ascolti e una moltitudine di piccoli fan per la bambina
appassionata che affronta le avversita’ dell’esistenza con
occhi innocenti e sguardo ‘leggero’, che porta il colore in un
mondo ostile, che riesce a vedere e a tirare fuori il meglio
dalle persone. Un Doodle delicato e vitale che oggi, in un
momento di particolare tensione e violenza, sembra volerci
contagiare con la sua positivita’ e una voglia di vivere che
sovrasta la paura della morte. (AGI)
Gav

Vai sul sito di AGI.it
Source: Agi

Da Microsoft arrivano gli entry level Nokia 230 e 230 Dual Sim

(AGI) – Roma, 26 nov. – Due nuovi smartphone della fascia
entry level si aggiungono alla gamma Microsoft. LED Microsoft
Nokia 230 e 230 Dual SIM, hanno un costo contenuto (circa 65
euro) e montano una fotocamera frontale con sensore da 2 MP,
flash a LED e al tasto shortcut, che permette di scattare
selfie sia di giorno che di notte. I due smarthphone hanno
dimensioni ridotte (124,6×53,3×10,9 millimetri), presentano uno
schermo da 2,8 pollici e una batteria di lunga durata (23 ore
di conversazione). Entrambi hanno una scheda di memoria fino a
32 GB. L’uscita sul mercato italiano e’ prevista per i prossimi
mesi. (AGI)
.

Vai sul sito di AGI.it
Source: Agi

Nasce IndieBook, l'e-book dei librai indipendenti

(AGI) – Roma, 26 nov. – Nasce IndieBook, l’e-book dei librai
indipendenti, un progetto del Gruppo Messaggerie che porta la
lettura digitale all’interno delle librerie indipendenti
d’Italia. La promessa di Messaggerie era arrivata lo scorso
anno in occasione dell’ingresso con IBS.it nell’alleanza
dell’eReader ‘Tolino’, in collaborazione con Deutsche Telekom e
oggi hanno gia’ aderito al progetto 70 librerie, da Trento a
Ragusa, spiega Alberto Ottieri, Amministratore Delegato
Messaggerie Italiane e Presidente MF Libri. “Con IndieBook
tutte le librerie che aderiranno al progetto potranno vendere
direttamente gli eReader e gli eBook nel loro punto vendita
mantenendo il loro contatto privilegiato con il cliente che
hanno fidelizzato” spiega Ottieri . Al progetto hanno gia’
aderito 70 librerie, da Trento a Ragusa,. Tolino si distingue
da ogni altra iniziativa fino ad oggi realizzata per il mercato
eBook , principalmente per una ragione: quella di rendere
protagonisti librai e librerie.”
Alla base del programma c’e’ la soluzione WhiteLabel proposta
dall’alleanza internazionale Tolino, capace in meno di due anni
di conquistare oltre il 40% del mercato tedesco e di espandersi
in 6 paesi europei contando su 26 partner (catene di librerie e
librai indipendenti) che hanno scelto di affiancare il loro
brand a quello dell’eReader.
Ogni volta che un cliente della libreria acquista un eBook,
attraverso il dispositivo Tolino o sul sito IndieBook, viene
riconosciuto il 10% della transazione alla libreria. Allo
stesso modo, viene riconosciuta una commissione anche per la
vendita degli accessori Tolino. (AGI)
Red/Uba

Vai sul sito di AGI.it
Source: Agi

Web: siti porno killer per conti on-line, malware Brolux infetta pc

(AGI) – Roma, 25 nov. – Un virus pericolosissimo sta colpendo i
pc di mezza Europa. Si tratta di un malware, un trojan che si
sta diffondendo attraverso un sito con contenuti video per
adulti che prosciuga i conti on-line dei frequentatori del
porno. I ricercatori di Eset, il piu’ grande produttore di
software per la sicurezza digitale dell’Unione Europea, hanno
individuato il trojan Win32/Brolux.A, responsabile di attacchi
mirati ai conti bancari on-line e colpisce gli utenti di
Windows e i browser di navigazione Explorer, FireFox e Chrome,
sfruttando la vulnerabilita’ Flash (CVE-2015-5119) scoperta
durante l’Hacking Team hack, e l’unicorn bug, una
vulnerabilita’ critica di Internet Explorer 2014
(CVE-2014-6332). Questo trojan, che da meta’ ottobre controlla
88 pagine di siti giapponesi per l’Internet banking, e’ in
forte evoluzione, e la minaccia potrebbe presto coinvolgere
anche il resto del mondo. Quando si installa, Brolux attende
che l’utente si colleghi alla pagina web bancaria infetta
mostrando poi alla vittima un messaggio di phishing;
quest’ultimo, in modo beffardo, avverte le vittime sui pericoli
associati all’utilizzo dei servizi bancari on-line, richiedendo
poi agli utenti di inserire le loro informazioni riservate come
i numeri di registrazione, indirizzi, password e i Pin,
apparentemente per introdurre misure di sicurezza aggiuntive
richieste dalla Financial Services Agency (Fsa). Anche se
questa campagna criminale ha come obiettivo specifico il
Giappone, le tecniche usate da Brolux vengono sfruttate ogni
giorno per colpire gli utenti dei conti bancari on-line di
tutto il mondo.
.

Vai sul sito di AGI.it
Source: Agi

Droni: oltre 1200 velivoli in Italia, mercato in crescita

(AGI) – Roma, 24 nov.- Sono oltre 1200 i droni che regolamente,
sorvolano i cieli italiani. Lo dicono i dati del Rapporto 2015
sull’attivita’ dell’Enac nel settore degli Apr che sara’
presentato il prsosimo 2 dicembre durante la conferenza
“L’Italia dei Droni”, nuovo appuntamento del ciclo “Roma Drone
Conference 2015-16”. Il mercato dei droni in Italia continua a
crescere, nonostante i limiti introdotti dalla normativa e i
recenti allarmi per la sicurezza. Ad oggi, oltre 1.200
Aeromobili a Pilotaggio Remoto (APR) volano nel nostro Paese,
nel rispetto del Regolamento emesso dall’Ente Nazionale per
l’Aviazione Civile (ENAC), per un totale di circa 600 piccole
aziende specializzate nella produzione di questi velivoli
radiocomandati o nel loro utilizzo in varie applicazioni
professionali, dalle riprese aeree all’osservazione del
territorio, dall’agricoltura al controllo di grandi
infrastrutture.
Alla presentazione del Rapporto, ci saranno anche
rappresentanti delle associazioni di categoria che in una
tavola rotonda, si confronteranno sullo sviluppo del settore e
sulle sue problematiche. La conferenza, che ha ricevuto il
patrocinio dal Ministero dello Sviluppo Economico, si svolgera’
presso l’Auditorium della Link Campus University a Roma. “Il
mercato dei droni in Italia continua effettivamente a crescere,
almeno per quanto riguarda il numero delle aziende impegnate in
questo settore – sottolinea Luciano Castro, presidente di Roma
Drone Conference – anche se restano notevoli difficolta’ dovute
ai limiti normativi, alla lentezza delle grandi commesse
pubbliche e alla presenza di numerosi operatori che volano
illegalmente, senza poi dimenticare gli ultimi allarmi per la
sicurezza. Questa conferenza di fine anno ci consentira’ di
fare il punto con i maggiori esperti della drone community
italiana, anche alla luce del Rapporto sulle attivita’ svolte
dall’ENAC nel 2015. Oltre che nel settore dei droni
professionali, tracceremo un bilancio anche sulla mania dei
dronimodelli, piccole e sofisticate macchine ad uso amatoriale
che in Italia sono ormai diffuse in decine di migliaia di
esemplari, ma che non sempre vengono utilizzate solo per fini
ludici e nel rispetto della normativa”. (AGI)
.

Vai sul sito di AGI.it
Source: Agi

Arriva 2Pay, l'app italiana che trasforma smartphone in prepagata

(AGI) – Roma, 21 nov. – Addio carte di credito, bancomat e
contanti: oggi si paga con il numero di cellulare. 2Pay e’
l’app, tutta italiana, che permette di trasformare il proprio
smartphone in una sorta di carta di credito prepagata. Senza
costi, in tempo reale, si possono effettuare pagamenti e
trasferimenti di denaro, utilizzando il proprio numero che con
l’attivazione del servizio diventa un semplice Iban.

“2Pay e’
molto piu’ sicuro di una carta di credito”, ha spiegato
l’amministratore delegato, Daniele Bernardi, “il servizio e’
del tutto gratuito per gli utenti e costa ai negozianti solo 2
centesimi a transazione”. Per utilizzare 2Pay basta scaricare
l’app e registrarsi, come commercianti o come privati. Dopo
aver indicato i dati – nome, cognome, codice fiscale e CAP –
viene generato il proprio Iban, si possono versare soldi sul
‘conto’ con un bonifico o con una ricarica dal tabaccaio, e
cominciare a fare acquisti, nei negozi, sul web, o trasferire
denaro ad altre persone. 2Pay prevede inoltre un sistema di
fidelizzazione e di condivisione social, “un servizio che ci
rende unici sul mercato”, ha spiegato l’ad. “Con 2Pay si
possono fare acquisti nei negozi convenzionati, al momento sono
700, e ottenere un ‘cashback’ (rimborso di una parte della
somma spesa per l’acquisto, ndr), ha aggiunto Bernardi. “Ad
esempio, se vado a comprare un paio di scarpe e pago con 2Pay,
il negoziante mi fa un 10% di sconto e un ulteriore sconto se
scelgo di pubblicare un post sulla mia pagina Facebook o
Twitter”.

Il servizio introduce quindi una rivoluzione anche
per il settore del marketing, nella quale sono gli utenti a
scegliere di diventare promotori ‘social’ del proprio negozio
preferito, in cambio di uno sconto. “Il rimborso di denaro”, ha
precisato Bernardi, “corrisponde a una percentuale sull’importo
speso, che verra’ accreditato sul conto2Pay immediatamente per
ogni acquisto effettuato. L’obiettivo e’ aumentare la
fidelizzazione del cliente e di conseguenza le vendite, con la
possibilita’ di restituire immediatamente uno sconto al cliente
sotto forma di cashback”. (AGI)

Vai sul sito di AGI.it
Source: Agi

Nasce Giotto, piattaforma italiana per l'"IoT"

(AGI) – Roma, 19 nov. – Semplificare la complessita’, e’ il
compito di cui intende farsi carico “Giotto”, la prima
piattaforma per l’Iot (Internet of Things) completamente
sviluppata in Italia dal gruppo Almaviva, leader nazionale
nell’Information e communication technology. Giotto e’ una
piattaforma Cloud universale per connettere in un unico
ambiente differenti dispositivi e farli interagire con le
persone, le applicazioni, i servizi e con altri dispositivi a
partire dai ‘social’. Aziende, case, automobili, ma anche
stazioni e intere citta’ possono essere connessi alla rete,
trasmettere dati e interagire reciprocamente. Queste
informazioni (big data e analytics) sono importanti per
migliorare la vita delle persone e rilanciare la competitivita’
delle imprese, a partire dalla stretta collaborazione e dalla
messa a disposizione gratuita per universita’ e centri di
ricerca (Politecnico di Milano, la Sapienza e Roma Tre) e le
loro start up.
“L’uso di Giotto – ha detto Alberto Tripi, presidente di
Almaviva, nel corso della presentazione della piattaforma a
Roma – permette agli sviluppatori di concentrarsi sulla
componente applicativa, senza preoccuparsi di implementare e
gestire tutta la parte di infrastruttura. Insomma, si tratta di
una piattaforma al servizio dell’innovazione, per dar vita ad
applicazioni utili alle persone e alle imprese e per
contribuire a dare slancio alle tecnologie IoT”.
Un mercato, quello dell’Iot, in pieno sviluppo anche in
Italia con un giro d’affari nel 2014 di 1,15 miliardi solo per
le attivita’ via cellulare, in crescita del 28% rispetto
all’anno precedente e con prospettiva di ulteriore crescita nel
2015.
L’esperienza partita nel lontano 1986 da una collaborazione
pionieristica tra Almaviva e Ariston nel settore della
domotica, oggi trova applicazione in diversi settori a partire
da quello dei trasporti con il sistema di servizi wi-fi in
stazione per Ferrovie e poi nel campo del risparmio energetico
e muove passi significativi nella sicurezza, nella logistica e
nell’agricoltura. “L’IoT – spiega Stefano Mainetti, della
School of management del Politecnico di Milano – e’ diventato
un fenomeno dirompente e quando si parla di connessione di
oggetti e di sviluppo di applicazioni ‘smart’ diventa
fondamentale trovare una modalita’ di integrazione universale”.
Secondo Tripi “Giotto e’ nato per creare soluzioni IoT che
migliorino la vita delle persone in azienda, a casa e nelle
citta’. E’ uno strumento semplice, economico e sicuro che
raccoglie e interpreta i dati dei dispositivi e integra i
sistemi”. Il tutto sulla base anche della collaborazione con la
multinazionale Usa Cisco: “Le partnership – sottolinea Agostino
Santoni, ad di Cisco Italia – sono uno dei pilastri su cui si
regge la nostra capacita’ di offrire ai clienti soluzioni e
architetture ad alto valore”. (AGI)
.

Vai sul sito di AGI.it
Source: Agi

"Italia Digitale", grande inchiesta del Corriere su tecnologia

(AGI) – Milano, 18 nov. – “Italia Digitale” e’ un progetto al
quale il Corriere della Sera, da alcune settimane e fino al
primo dicembre, dedica una doppia pagina ogni martedi’, con
ampie inchieste tematiche dedicate all’impatto del digitale
sulle nostre vite: la banda larga e il digital divide, i
tecnobaby della generazione millennium, la didattica hi-tech,
le citta’ intelligenti, la salute e i nuovi supporti
telematici. Oltre che sulla carta, le inchieste vivono anche
online, nel sito corriere.it/italia-digitale.
Una nuova tappa del grande progetto scatta a partire da
venerdi’ 20 novembre, con lo speciale “Italia Digitale” che
sara’ diffuso in un milione di copie con una distribuzione
qualificata.
Lo speciale in omaggio con il Corriere della Sera scatta
una fotografia a tutto tondo della tecnologia nel nostro Paese
e nelle nostre vite: lavoro, medicina, formazione, socialita’,
finanziamenti, shopping, servizi, citta’ intelligenti. E
l’analisi della grande sfida che ci attende: integrare i nuovi
linguaggi per realizzare un vero sistema Paese.
Lo speciale “Italia Digitale” racconta storie di progetti
all’avanguardia, nei grandi atenei e istituti di ricerca, che
spaziano in ogni campo: dalla digitalizzazione dei libri
antichi alla genomica, al futuro centro di ricerca nell’area ex
Expo di Milano, alla nuova didattica, agli incubatori in ambito
universitario.
Il nuovo modo di vivere nelle citta’, con la sharing
economy e le nuove soluzioni di mobilita’, accessibilita’,
arredo urbano e monitoraggio dei consumi.
La trasparenza dell’amministrazione, gli open data,
l’intelligenza nelle soluzioni di governo del territorio, le
piattaforme in grado di aumentare l’efficienza e incentivare
l’uso di fonti alternative.
Gli esempi virtuosi di innovazione tecnologica: il catasto
mai piu’ nebuloso a Langhirano (Parma), i piccoli comuni che
risolvono da soli il problema della connessione, come a
Polcenigo (Pordenone), o a Verrua Savoia dove gli abitanti
hanno creato da soli le infrastrutture per la banda larga.
Cambia il mondo del lavoro, dalla selezione dei curriculum,
alla condivisione degli spazi, alla rete per dar valore ai
piccoli lavori part time, all’uso delle grandi piattaforme come
Uber e Airbnb, fino al crowdfunding per progetti sociali e
creativi: la colletta 2.0 vale in Italia 56 milioni di euro.
E via via analizzando tutti i settori, la grande indagine
del Corriere della Sera scopre come mutano il commercio, il
credito, il tempo libero, la salute: con i nuovi servizi
domestici, tra diagnosi via app e cura a distanza, e i nuovi
supporti alla disabilita’, dalle sedie hi-tech ai cyberbastoni.
Cambiano anche gli affetti: le nuove soluzioni per la
tutela della famiglia e dei minori, i giovani che insegnano
agli anziani a usare il pc e la rete, fino al boom delle app
per incontrarsi, scoprendo che si fa avanti una nuova voglia di
sentimento.
Il progetto “Italia Digitale” sara’ coronato da un grande
evento multipiattaforma, il 3 dicembre a Milano all’UniCredit
Pavilion, con istituzioni e ospiti tra cui: Marco Mengoni,
premiato dal Garante dell’Infanzia per il “sentiment positivo”
della Rete, l’architetto Carlo Ratti, il sociologo Francesco
Morace, la virologa Ilaria Capua, lo storyteller Roberto
Bonzio, le firme del Corriere della Sera Federico Fubini,
Andrea Laffranchi e Massimo Sideri.
Hanno aderito a “Italia Digitale” come main partner Tim,
Toyota e UniCredit. (AGI)
.

Vai sul sito di AGI.it
Source: Agi

Anonymous dichiara guerra all'Isis, "vi puniremo" – Video

(AGI) – Londra, 16 nov. – Anonymous, la comunita’
virtuale di hacker che utilizza il Web come arma, ha gia’
colpito in passato lo Stato Islamico e le sue diramazioni
informatiche: ma, dopo le stragi a Parigi di tre giorni fa, ha
adesso deciso di passare a una vera e propria “guerra” contro
gli uomini del califfato che li hanno rivendicati. In un video
postato su YouTube
un attivista bolla infatti i jihadisti come
“parassiti”, e avverte che d’ora in poi il gruppo cui asserisce
di appartenere dara’ loro la caccia. “Quegli attentati non
possono restare impuniti”, sottolinea in lingua francese
l’autore, che indossa la caratteristica maschera con le
fattezze di Guy Fawkes, il cospiratore inglese del XVII secolo
divenuto simbolo universale di ribellione. “Contro di voi
lanceremo la nostra piu’ vasta operazione di sempre.
Aspettatevi molti cyber-attacchi. Vi abbiamo dichiarato guerra.
State pronti”, incalza. “Noi non perdoneremo, e non
dimenticheremo”. In poco tempo il messaggio ha superato 1,1
milioni di clic. La rete di pirateria on-line afferma di aver
identificato e denunciato sui social network piu’ di 39.000
profili di seguaci dell’Isis, oltre 25.000 dei quali sospesi.
(AGI)

Vai sul sito di AGI.it
Source: Agi