Archivio mensile:dicembre 2015

Casio presenta Edifice, tra tradizione e nuove tecnologie

(AGI) – Roma, 1 dic. – Tradizionale nell’aspetto, ma con
tecnologie d’avanguardia che strizzano l’occhio a uno
smartwatch. Casio presenta oggi i nuovi modelli Edifice EQB 500
e fa una scommessa: aprire la strada dell’orologeria analogica
verso una fascia di mercato rimasta scoperta per questa
tipologia. Ad accomunare i modelli e’ un sistema che tramite
Bluetooth permette al cronografo sportivo di dialogare con lo
smartphone e regolare automaticamente l’orario della localita’
corrente, secondo il concetto di “Global Time Sync” che
accomuna i modelli di punta del brand maschile Edifice,
dedicati soprattutto ai businessman sempre in viaggio.
Completamente in acciaio, con vetro minerale antiriflesso e
antigraffio l’EQB-500 si alimenta a energia solare, resiste
all’acqua fino a 10 bar e monta lancette fluorescenti, il cui
rivestimento luminescente Neobrite si illumina al buio dopo lo
spegnimento di una fonte luminosa. L’app Casio Watch+,
compatibile con i principali smartphone, permette di regolare
con precisione l’ora di 300 citta’ in tutto il mondo e di
trovare il proprio smartphone con la funzione phone finder. Non
solo: e’ possibile anche verificare la ricezione delle email.
La collezione EDIFICE Bluetooth si completa con i modelli
EQB-510 – evoluzione di EQB-500 dal quale si differenzia per il
design del quadrante – ed ECB-500 – modello analogico-digitale
che consente la visualizzazione del datario nei due display
digitali a ore 6 e a ore 12. L’EQB e’ disponibile in tutti i
retail Casio ad un prezzo di 299 euro nella versione acciaio e
di 399 euro in quella nera. (AGI)
.

Vai sul sito di AGI.it
Source: Agi

Con Google nei teatri del mondo grazie al visore in 3D

(AGI) – Roma, 1 dic. – Mostre, teatro, danze e musica, tutto
accessibile attraverso un nuovo spazio virtuale: e’ il progetto
realizzato dal Google Cultural Institute che si apre cosi’ alle
arti dello spettacolo.
Realizzato in collaborazione con piu’ di 60 istituzioni
culturali di tutto il mondo, agli utenti bastera’ connettersi
da oggi su g.co/performingarts, per accedere ai palcoscenici
piu’ noti al mondo come il Carnegie Hall, la Filarmonica di
Berlino e l’Opera Garnier di Parigi. E in Italia il viaggio
virtuale inizia nel Teatro dell’Opera di Roma. Grazie alla
tecnologia video a 360 gradi e a Google Cardboard, un visore
3D, gli utenti potranno vivere in modalita’ realta’ virtuale la
messa in scena e il dietro le quinte della performance “Ascesa
e caduta della citta’ di Mahagonny” – opera musicale teatrale
nata dalla collaborazione tra il drammaturgo Bertolt Brecht e
il musicista Kurt Weill – guidati dalla sapiente narrazione del
direttore artistico Alessio Vlad.
Non solo. La sezione del Google Cultural Institute dedicata
al Teatro della capitale italiana raccogliera’ piu’ di 100
immagini dell’archivio storico del Teatro, un’immagine
Gigapixel ad altissima risoluzione del sipario realizzato da
Giorgio de Chirico per l’Otello di Gioachino Rossini e una
mappatura di immagini Street View che permetteranno al
visitatore di scoprire gli interni del Teatro a 360 gradi.
Infine, grazie a una ricca mostra digitale, la storia della
stagione estiva del Teatro dell’Opera di Roma prende vita sulla
piattaforma di Google Cultural Institute: dal 1937 le Terme di
Caracalla hanno visto andare in scena, oltre a grandi classici
verdiani come Aida e La Traviata, anche Bob Dylan, Elton John e
Ludovico Einaudi e i protagonisti della danza classica e
contemporanea come il Pink Floyd Ballet, Carla Fracci e Roberto
Bolle.
Il Google Cultural Institute continua cosi’ nel suo impegno
di portare l’arte online, rendendola accessibile agli utenti in
qualsiasi parte del mondo. La nuova sezione Arti dello
spettacolo accogliera’ oltre 60 istituzioni culturali di oltre
20 Paesi, oltre 100 storie interattive e un totale 8.000
contenuti tra foto, video e altri documenti. (AGI)

Vai sul sito di AGI.it
Source: Agi