Microsoft: ad Nadella, "Giovani italiani sognate in grande"

(AGI) – Roma, 12 nov. – I giovani italiani devono “sognare in
grande” e avere “ambizioni da seguire senza paura”. E’ un
appello alla fiducia nel futuro, a investire nell’innovazione e
nelle start-up quello rivolto dall’amministratore delegato di
Microsoft, Satya Nadella. Nel corso di Future Decoded, la piu’
grande conferenza organizzata a Roma dal colosso americano con
sviluppatori, professionisti e studenti da tutta Italia,
Nadella ha annunciato il “nuovo approccio” di Microsoft che sta
costruendo un “ecosistema globale” e non solo device
innovativi.
La missione di Microsoft e’ “essere globali, diffondersi in
tutti i Paesi” e mettere a disposizione la propria piattaforma
anche a chi utilizza altri sistemi operativi. “Strumenti, dati,
applicazioni devono essere disponibili a tutti, ovunque e su
ogni device”, ha sottolineato Nadella. Il numero uno di
Microsoft, prima di salire sul palco dell’Auditorium Parco
della musica, ha incontrato gli ideatori di tre start-up
italiane: Baby Goldrake, Heart Watch e Melixa. “Quando si
cambia il modo di vedere il mondo, si cambia il mondo che si
vede”, ha sottolineato Nadella, introducendo HoloLens,
l’olographic computing che potrebbe essere sfruttato anche in
Italia “dai vostri fantastici designer e architetti”. Per
Nadella, la ricetta per realizzare un progetto di successo e’
“sfruttare la tecnologia per risolvere problemi locali” ed
esportare il modello a livello globale.
Le start-up italiane hanno “un potenziale ancora inespresso
che va valorizzato”, ha spiegato l’amministratore delegato di
Microsoft Italia, Carlo Purassanta, annunciando il progetto
‘Growitup’ (growitup.it), nel quale Microsoft, Invitalia e
Fondazione Cariplo “aiutano le start-up piu’ promettenti a
entrare in relazione con aziende piu’ grandi per trovare
investimenti”.
“Si puo’ fare innovazione e aumentare l’occupazione in
Italia come negli Usa e in altri Paesi”, ha aggiunto
Purassanta. “L’Italia ha bisogno di una spinta verso il futuro,
ha bisogno di coraggio e ambizione per crescere”, ha
sottolineato ancora il numero uno di Microsoft Italia, “bisogna
spingere sull’ecosistema dell’innovazione a cominciare dalla
scuole”. (AGI)
.

Vai sul sito di AGI.it
Source: Agi