PlayStation, 21 anni fa la rivoluzione dei videogiochi – INFOGRAFICA

(AGI) – Roma, 1 dic. – Erano gli anni della nascita dell’Unione
europea, della guerra in Bosnia. Vent’anni fa, mentre gli
adolescenti impazzivano per gli Oasis, la Sony sfornava una
console che di li’ a poco avrebbe totalmente rivoluzionato il
concetto di videogioco: la PlayStation.


Un vero e proprio fenomeno sociale,
che dal suo arrivo sul
mercato ha raggiunto le case di milioni di appassionati e
famiglie, dal nord al sud del pianeta.
Era il 3 dicembre del 1994 quando in Giappone venne
introdotta una console con il cd-rom, che soppianto’ per sempre
le ‘cartucce’ dei tradizionali videogiochi come il Nintendo e
Sega Master System.

Una scelta vincente, quella del dischetto:
una console a 32 bit con una computer grafica in 3D che riusci’
a conquistare oltre 100 milioni di persone.

In Europa e in
Italia arrivo’ l’anno successivo,
il 29 settembre 1995.
Fu subito un successo planetario, che ancora oggi viene
confermato dai dati di vendita dell’ultima versione, la PS4,
che ha fatto registrare piu’ di 30 milioni di pezzi.

In questi vent’anni sono stati molti i successi raccolti
dalle quattro versioni delle console giapponesi: la PS2, per
esempio, nel 2000 introduce il supporto dvd-rom, permettendo di
videogiocare, guardare film e ascoltare musica.

Un progetto che
ha avuto il merito di far uscire il gioco dallo spazio
ristretto delle camerette dei bambini per innestarlo nella vita
familiare come centralina dell’intrattenimento. La Ps2 ha
guadagnato il primato di 155 milioni di pezzi venduti in tutto
il mondo. Un record assoluto.

La versione successiva, invece, la PS3, lanciata sul
mercato giapponese e americano nel 2006 e in quello europeo a
marzo 2007, ha conquistato in pochi anni oltre 80 milioni di
consumatori
anche grazie all’introduzione di una grafica in HD
e alla connessione Wi-Fi per navigare in rete, che da allora
permette a milioni di giocatori di sfidarsi on-line in tutto il
mondo. (AGI)

Vai sul sito di AGI.it
Source: Agi